Schermi protettivi ANTI-COVID 19: scopri il prodotto!

20 febbraio 2020 by Alberto Gazzurelli

L’importanza dei gruppi di Facebook e come usarli al meglio

IN SINTESI
Facebook ha ridato linfa alle community seguendo la strada avviata dai forum e Usenet. Ogni azienda può trarre vantaggio dai gruppi, valorizzando gli utenti e rafforzando il rapporto customer-prodotto-azienda. Sali sulla macchina del tempo e viaggia con noi!

Internet è da sempre un centro di aggregazione. Un luogo virtuale dove le persone si riuniscono per parlare e discutere di calcio, politica, giochi e gattini. Insomma, per socializzare è lo strumento perfetto. Come in ogni società, però, nel corso del tempo questo mondo ha subito trasformazioni.

Anno 0: i newsgroup Usenet

Chi si ricorda Usenet? Anni ‘80 circa. Si accedeva, si guardava, si caricava un topic o una risposta. Sì, caricare, aspettare... non in real time, perché i server si aggiornavano ogni x minuti. L’attesa, parola ormai sconosciuta mentre ai tempi era la normalità. Non c’erano moderatori, nessuna possibilità di allegare file. Solo testo. Tanto testo, righe e righe di discussione, un’infinità di caratteri. Il focus principale? L’argomento. Importante era parlare, nel bene o nel male, perché alla fine si era anonimi e non si correvano rischi quando il proprio parere non era quello di un altro.

Anno 2000: il web si riempie di forum

Siamo a cavallo degli anni 2000 e spuntano nel web i primi forum. Sulle varie piattaforme ad hoc o nel proprio sito web. Non hai un forum?! Non sei al passo del web! Ma anche: “Non sei iscritto a nessun forum? Veramente?!”. Cambia innanzitutto l’approccio rispetto a Usenet: è richiesta la registrazione al sito, che al tempo stesso ha un proprietario ben definito. Nasce una nuova figura: il moderatore, con il compito di controllare le risposte, le discussioni create e di curare la community. È con i forum che l’ego assume maggiore importanza: si viene identificati con il nickname e ogni risposta è associata a una persona.

Anno 2014: i gruppi su Facebook

L’ultimo step di questo lungo viaggio sono i gruppi di Facebook. Facilitati dall’appoggiarsi alla piattaforma più conosciuta al mondo, questi evitano all’utente infinite registrazioni su siti diversi con molteplici nome utente e password (ricordati di segnare questi dati, sempre!). I gruppi sono dei forum e degli usenet 3.0, in cui l’ego raggiunge l’importanza del topic. Il secondo aspetto non prevale più sul primo ma entrambi hanno uno stesso peso sulla bilancia: all’interno di una community che si sviluppa attorno ad un tema la persona non è schiacciata dall’argomento ma ha la possibilità di emergere e mostrare quante cose sa su quel determinata oggetto. E ciò alla gente piace, perché le stimola ad essere attive, ad informarsi, a discuterne.
Ma ad oggi i gruppi non sono così valorizzati. Eppure, se cerchiamo su Google, dai risultati di ricerca emergono 200.000.000 di gruppi e 1 miliardo di utenti iscritti almeno ad un gruppo.

Alcuni consigli per migliorare il tuo gruppo

Alessandro Grazioli, speaker al Social Media Strategies 2019, sostiene che i gruppi siano un grande vantaggio per l’azienda. Ecco alcuni spunti per gestirli al meglio sfruttando così al massimo le potenzialità di questa funzione:

  • si possono nominare come admin e mod le persone che più sono attive (identificando i top fan)
  • sincerità e trasparenza: mentire non porta a nulla, c’è il rischio di essere scoperti
  • accettare i consigli e le critiche: è dal gruppo stesso che arriveranno i suggerimenti migliori e le opinioni più fastidiose
  • se il gruppo è legato ad un brand specifico, questo deve passare in secondo piano e non parlare solo ed esclusivamente di quello
  • osservare gli insight per comprenderne l’andamento
  • collega il gruppo alla tua pagina: chi metterà mi piace potrà iscriversi e chi entra nel gruppo scoprirà la pagina correlata

Ricorda infine che i gruppi di Facebook vanno considerati e trattati come tali, non fanno parte di un funnel di vendita. Devono avere contenuti di valore e fidelizzare. Niente spam e troppi off-topic!

Hai trovato quello che stavi cercando?

Scopri come possiamo far crescere il tuo business e i tuoi clienti, mettiti in contatto con noi!

Avrai capito che per noi le persone ricoprono un ruolo centrale. Siamo esperti, capaci e costantemente aggiornati. Se ti proponiamo qualcosa, fidati di noi! Di sicuro lo abbiamo già sperimentato altre volte e sappiamo come ottenere i migliori risultati.

Iscriviti alla newsletter... no spam, solo idee e novità!

Campo corretto, grazie.
Permettici di chiamarti per nome ;)
Campo corretto, grazie.
Possiamo conoscere il tuo cognome?
Campo corretto, grazie.
No bhé... senza mail è difficile :P
Ahimé senza questo siamo fermi...