19 marzo 2021 by Alberto Gazzurelli

L’italiano scritto nei social che corrono

IN SINTESI

Parole ovunque. Di qua, di là, in su e in giù. Ma di tutto ciò che leggiamo… cosa ci resta in mente? Se sei tu che devi lasciare il segno… è arrivato il momento di pensarci!

“Parole, parole, parole”. Non è un pezzo della canzone di Mina ma è ciò che ci circonda. Televisione, giornali, libri… ma noi siamo soprattutto digital, quindi diremo Facebook, Whatsapp, Twitter. L’italiano è una lingua bellissima, seppur complicata, e le consonanti e vocali che lo formano danno vita ad un’infinità di parole. Tante, forse troppe. È difficile rimanere nella mente delle persone, soprattutto quando si tratta di contenuti nei social media.

Le parole sono veramente importanti. L’utente legge, la sua attenzione deve essere attirata nella velocità del feed. A questo, ovviamente, va affiancato anche un buon visual, cioè l’elemento visivo che fa da spalla (e viceversa).

Le parole giuste… al posto giusto!

Nei social le parole le si trovano un po’ ovunque e in diverso formato: testo di un post, nelle immagini, come anteprima di un link piuttosto che sul link inserito nel testo. Il contenuto social deve essere equilibrato ma semplice, breve e diretto. Facciamo un esempio: “Commenti Memorabili”. Una sola parola, una sola frase e quel determinato post assume valore, diventando addirittura virale. Un’assunzione di valore che può generare emozioni e suscitare nel lettore l’interesse per questo o quel determinato argomento. Non sempre, inoltre, l’emozione è positiva: può suscitare indignazione o indifferenza.

Per scrupolo, quando parliamo di semplicità ricordiamo che non dobbiamo confondere con la mera banalità. Anche le cose semplici sono in grado di rispondere ai bisogni. Non devi, ad esempio, parlare di acqua come una sostanza neutra ma pensare a come porti a chi ha sete e cerca l’acqua. Capire il bisogno, raccontare le cose da un punto di vista unico non fa sembrare banali cose che in realtà, agli occhi di molti, potrebbero esserlo.

Tra gli ulteriori consigli per attirare lo sguardo del lettore c’è anche quello di lavorare sul formato del testo. L’elenco ha potenzialità enormi, perché una volta iniziati difficilmente vengono interrotti e, talvolta, si ricordano più facilmente. Anche le emoji, inoltre, possono funzionare molto bene, perché in grado di raccontare quello che viene scritto. Fanno saltare un po’ l’eventuale monotonia, spezzando il testo con i colori.

Tutto quanto sopra elencato è propedeutico alla conversione, perché alla fine se siamo sui social con la nostra azienda o il nostro brand l’obiettivo è perché vogliamo avere una risposta: un mi piace, un contatto, una vendita. Quello che fa comunque la differenza è la sostanza delle parole.

Copy per tutti!

Anche in 6chic quando realizziamo testi sui social - o più in generale, quando scriviamo - pesiamo le parole: grazie alle tecniche di web copywriting riusciamo a gestire i tuoi social facendo scorrere l’italiano nelle bacheche di chi ti vede, catturando la sua attenzione.

L’italiano scritto nei social che corrono

Scopri come possiamo far crescere il tuo business e i tuoi clienti, mettiti in contatto con noi!

Avrai capito che per noi le persone ricoprono un ruolo centrale. Siamo esperti, capaci e costantemente aggiornati. Se ti proponiamo qualcosa, fidati di noi! Di sicuro lo abbiamo già sperimentato altre volte e sappiamo come ottenere i migliori risultati.

Iscriviti alla newsletter... no spam, solo idee e novità!

Campo corretto, grazie.
Permettici di chiamarti per nome ;)
Campo corretto, grazie.
Possiamo conoscere il tuo cognome?
Campo corretto, grazie.
No bhé... senza mail è difficile :P
Ahimé senza questo siamo fermi...